Nasce la Scuola delle Arti Applicate Dino Marchionni

0

VILLACIDRO. Come annunciato in fase di divulgazione, hanno preso il via le lezioni alla neonata “Scuola delle Arti Applicate Dino Marchionni” di Villacidro. Con una trentina di iscrizioni è partito il primo corso, “Disegno Acquerello Pittura”, tenuto dall’artista Max Mazzoli, già libero docente all’Accademia di Sassari, mentre sono ancora aperte le iscrizioni per i corsi di mixed media, pittura materica e storia dell’arte contemporanea. Dopo due anni di gestazione, la Fondazione Estetica e Progresso, titolare delle attività del Museo Magmma – di cui è ancora vivido il successo delle incisioni di Rembrant esposte nel Paese d’ombre – vede oggi concretizzarsi il sogno di una scuola d’arte a Villacidro. Soddisfatto Walter Marchionni, artista noto con lo pseudonimo di Giò Tanchis, fondatore e direttore del progetto Magmma e anche ideatore della scuola che porta il nome del padre: «la scuola è strutturata in laboratori di discipline artistiche secondo una nuova visione dell’antica bottega d’arte. Si tratta di un’attività collaterale a quelle del museo e del premio – unico in Sardegna – che in poco tempo si è collocato ai vertici nazionali: mi auguro che anche la scuola possa seguirne la stessa sorte». Alla “Scuola delle Arti Applicate” le iscrizioni sono aperte dai dieci anni in su, per un’offerta didattica che contempla, oltre a storia dell’arte contemporanea, tutte le discipline pittoriche, grafiche e incisorie, scultura e ceramica.

CONDIVIDI

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.