Sessantenne finisce in carcere, in casa armi e munizioni detenute illegalmente

0

VILLACIDRO. Aveva in casa armi e munizioni da caccia, detenute illegalmente. Per questo motivo i carabinieri lo hanno arrestato e per un sessantenne di Villacidro si sono spalancate le porte del carcere. Giovedì sera i militari della stazione locale, unitamente ai colleghi del nucleo operativo radiomobile della Compagnia, sono piombati in casa di Vittorio Muscas. Gli uomini dell’Arma seguivano da tempo le mosse del disoccupato e indagavano sulle sue attività, dopo essere venuti a conoscenza del fatto che l’indiziato era in possesso di armi e munizioni non regolarmente denunciate. Nell’abitazione di Muscas, infatti, i carabinieri hanno trovato un fucile semiautomatico calibro 12, che presentava la matricola illeggibile. Assieme all’arma, Muscas custodiva illegalmente anche 145 cartucce. Il rinvenimento del materiale esplodente e del fucile ha fatto scattare le manette ai polsi del sessantenne e il sequestro di arma e munizioni. I carabinieri hanno consegnato Vittorio Muscas alle guardie del carcere di Uta, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Simone Nonnis
CONDIVIDI

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.