Dopo le aspre polemiche, prove di dialogo tra esponenti di spicco della politica villacidrese

0
L'incontro organizzato dal Centro Culturale di Alta Formazione

VILLACIDRO. “Ho voluto questo incontro per cercare di ripristinare un dialogo”. Esordisce così Don Angelo Pittau, presidente del Centro Culturale di Alta Formazione, al dibattito dal titolo “Villacidro: paese d’ombre?”. Poco più di 50 le persone presenti all’incontro, forse anche a causa della mancata pubblicizzazione dell’evento. Un incontro che aveva l’obiettivo di far dialogare gli esponenti di spicco della politica villacidrese, ma che invece sembrava avesse assunto le sembianze di una riunione allargata dell’attuale maggioranza che governa Villacidro. Presenti alcuni avversari politici, i consiglieri di opposizione, l’ex assessore Marco Erbi, l’ex Parlamentare Siro Marrocu e l’ex consigliere regionale Sisinnio Piras. La tensione era evidente, probabilmente si aveva paura di esprimere il proprio pensiero. Dagli addetti ai lavori, non traspariva una concreta volontà di dialogare per creare un confronto. Paura di confrontarsi: questo è emerso con forza. Cinque gli interventi di “comuni” cittadini. Don Pittau ha cercato di stimolare il dialogo: “Abbiate coraggio”. Alla fine, l’intervento  dell’assessora al bilancio, Gessica Pittau, è stato probabilmente quello più forte per i contenuti: “Ho paura per la mia incolumità personale. Da quando sto amministrando provo paura, una sensazione che non ho mai provato nei vent’anni di lavoro in Regione”.