Tessera Sanitaria e Carta Nazionale dei Servizi: uno strumento per abbattere la burocrazia 

0

Oggi con la rubrica “Parcheggio Invalidi” tratteremo un argomento che riguarda tutti i cittadini: la tessera sanitaria informatizzata e la carta nazionale dei servizi. In molti si sono chiesti quali siano i reali benefici di questo nuovo strumento digitale. In sostanza è un evoluzione digitale della tessera sanitaria ed uno strumento che serve da mezzo per abbattere la terribile burocrazia, che rallenta la maggior parte delle pratiche sanitarie, seduti comodamente da casa. Utilizzarla è molto semplice, serve solo la tessera sanitaria con il microchip (chi ancora non l’avesse ricevuta può richiederla alla propria Asl o all’Agenzia delle entrate), una connessione internet e il lettore smart card che la Regione fornirà agli utenti al momento dell’attivazione.

Quali sono i vantaggi? “Pensate alle immense file dal medico – spiega Antonio Onnis, direttore dell’area socio sanitaria di Sanluri – solo per fargli vedere delle analisi, pensate ad un invalido che deve uscire di casa solo per ritirare un referto, pensate a quanti sforzi e a quanto tempo comportano queste e una miriade di altre pratiche. Ecco grazie alla tessera sanitaria abilitata tutto questo si può evitare, stiamo praticamente parlando di un’arma anti burocrazia in mano ai cittadini”.

Dove si può attivare? Ha un costo? “La tessera – spiega Maurizio Locci, responsabile Risk Management dell’Assl di Sanluri – si può attivare negli sportelli A.T.S (Azienda Tutela Salute), collocati nelle varie Asl e l’ URP (Ufficio Relazioni con il Pubblico) della Regione e nelle farmacie abilitate le quali possono richiedere un rimborso simbolico che non può superare i 3,00 euro per l’attivazione”.

Nel sito della Regione Sardegna troverete tutti gli sportelli dove è possibile attivare la tessera sanitaria: http://www.regione.sardegna.it/tscns/pages/it/homepage/come_si_richiede/sportelli_attivazione/ Il tempo stimato per l’attivazione è di soli 5 minuti. Ricordatevi sempre di portare con voi un documento d’identità. E’ possibile attivarla anche per un parente invalido, il quale dovrà fornirvi una delega da lui firmata, una fotocopia del suo documento d’identità.

Per i cittadini è a disposizione anche un servizio di Call Center che fornisce informazioni sull’attivazione, sull’utilizzo della TS-CNS e sulle operazioni di sospensione e riattivazione. Il servizio è accessibile da rete fissa nazionale tramite il numero verde gratuito 800.33.66.11 e da telefono mobile o dall’estero, tramite il numero 070.2796301 (costo dipendente dal piano tariffario personale). Non è finita qui. L’evoluzione tecnologica della sanità prevede anche un altro strumento eccezionale con l’obiettivo di far risparmiare del tempo prezioso. Dall’App Store e Play Store è possibile scaricare MonitorPS, l’applicazione per smartphone, che consentirà agli utenti di vedere la posizione delle strutture di Pronto Soccorso sulla mappa della Sardegna, individuando quelle più vicine, ciascuna con i rispettivi tempi di attesa, distanza e durata del percorso.

Tessera sanitaria e Carta Nazionale dei Servizi saranno il tema di un convegno organizzato dalla ASSL di Sanluri, in collaborazione con la CGIL Medio Campidano, che si terrà  mercoledì 25 ottobre alle ore 16,30 nella sede del Consorzio Industriale a Villacidro.

Federica Vacca
Federica Vacca

Per contattare Federica utilizza il modulo qua sotto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.