Servizio di ricarica delle mense scolastiche è a rischio qualità

0

VILLACIDRO. La qualità del servizio di ricarica delle mense scolastiche è a rischio. Con la rinuncia degli esercenti storici, che per anni hanno erogato il servizio ai genitori degli alunni che usufruiscono delle mense, il Comune si ritrova con una cartoleria e un negozio di moda bimbi a sostituire le ricevitorie che garantivano le ricariche in orari molto più ampi rispetto a quelli che possono offrire le altre tipologie di negozi. Addio ricariche dell’ultimo minuto, il lunedì mattina alle 7 per esempio, o la domenica e il sabato sera, il primo pomeriggio o dopo le 19:30. Le tre ricevitorie che hanno rinunciato al servizio erogato da anni lo hanno fatto perché sono cambiate le condizioni dell’appalto. Per più di vent’anni le mense scolastiche a Villacidro sono state gestite dalla Sodexo, ora il Comune ha stretto un accordo con la ditta Marcas, la quale non fornirà i terminali per le ricariche delle tessere che servono agli alunni per usufruire dei pasti mensa. “Nel nuovo capitolato d’appalto – dice Enzo Carta, tra gli esercenti che hanno rinunciato ad erogare le ricariche – si evince che il terminale non verrà più messo a disposizione e che avremo dovuto operare direttamente con i nostri computer privati”. Questa condizione è stata giudicata inaccettabile convincendo i tre esercenti “storici” a rinunciare. Il Comune si è così trovato in difficoltà dovendo quindi procedere a un affidamento diretto che ha trovato nella Cartoleria di Adriano Muscas e nella boutique Tam Tam i partner per portare avanti il discorso, anche senza la fornitura dei terminali e con fisiologiche carenze a livello di disponibilità di orario.
Rimane il dubbio di come mai si è deciso di non fornire più i terminali agli esercenti che hanno sempre erogato il servizio, visto che nel capitolato d’appalto pubblicato in aprile, nell’articolo 28, si evince che l’aggiudicatario del servizio mensa avrebbe dovuto esplicitamente fornire tali terminali. Si tratta dello stesso capitolato d’appalto in cui si è deciso di somministrare l’acqua della rete idrica agli alunni nelle mense, decisione che ha creato parecchi malumori nella platea dei genitori. Per ora la stabilità nel servizio continua ad essere garantita dalle tre ricevitorie che hanno da anni assicurato il servizio di ricarica, poiché proseguono con i terminali forniti dalla vecchia società appaltatrice, la Sodexo. Occorrerà vedere però quando subentrerà la nuova ditta e il servizio verrà affidato completamente ai due nuovi esercizi, per capire se realmente ci sarà un calo nella qualità dell’erogazione delle ricariche. (i.f.)

SCARICA I DOCUMENTI 

MANIFESTAZIONE INTERESSE SERVIZIO DI RICARICA DEI BADGE MENSA SCOLASTICA

SERVIZIO MENSA – CAPITOLATO SPECIALE D’APPALTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here