Triathlon e solidarietà, l’impegno sociale di Fabio Secci

"La storia del mio primo Triathlon, un evento non solo fisico ma soprattutto mentale ed emozionale."

0

La prima esperienza col triathlon del surfista villacidrese Fabio Secci è raccontata nel suo “diario di bordo” dove ha annotato le sensazioni di questa impresa. “Vorrei poter condividere tutte le emozioni provate durante questa prima esperienza – spiega Fabio Secci – per dar voce a ciò che é importante. Non é mai facile aprirsi e svelare le proprie emozioni e pensieri, ma scrivere a volte delle righe aiuta a concettualizzare e portare avanti i propri obiettivi.”
Questo evento, al di la della competizione sportiva, aveva lo scopo di raccogliere fondi per ArcticOne, un organizzazione che si occupa di introdurre le persone disabili e non al mondo dello sport.

La storia del mio primo Triathlon, un evento non solo fisico ma soprattutto mentale ed emozionale.”
400 metri a nuoto sono stati lunghi e pesanti ma l’unica forza per andare avanti ogni singolo centimetro erano le urla di incitamento e le parole della persona in kayak che mi seguiva durante tutto il percorso.
 Un angelo quell’uomo!
Fuori dall’acqua aver ricevuto ancora tante urla d’incoraggiamento ed aiuto per arrivare fino alla mia “estensione” (protesi) ha reso tutto ciò ancora più emozionante. 
Non sono abituato ad avere nessuno supporto fisico e questo mi ha reso sensibile e ancora più forte per andare avanti.


La verità é, non sapevo cosa sarebbe successo appena uscito dall’acqua, la testa era un po qua e la, ma qualche respiro profondo, vedere le persona attorno che urlavano il tuo nome, vedere Sara che mi guardava e mi dava la sua forza, mi ha dato la spinta per andare avanti al secondo e terzo step (bicicletta per 10 Km e corsa per 2.5 Km).
Questa parte più semplice, poiché avevo avuto modo di prepararmi meglio.
La cosa più importante é stata la vittoria mentale ed emozionale.
 Non ho mollato, non ho gettato la spugna e ho saputo ascoltare e prendere forza e coraggio da tutte le energie attorno a me.”

Prossimamente, in luglio ed agosto, Fabio si cimenterà in altri due eventi per la raccolta di fondi, per un organizzazione chiamata Wizz Kidz, questi aiutano le persone fornendo delle sedie a rotelle. Gli eventi saranno Parallel LondonSuperhero Tri, questi eventi oltre che per la raccolta fondi hanno lo scopo di sensibilizzare le persone sullo sport, il benessere fisico e mentale. (A. S.)

CONDIVIDI

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.