Villacidro, allarme sicurezza: cittadini organizzano le ronde

1
Il messaggio circolato in questi giorni

VILLACIDRO. È allarme sicurezza a Villacidro e i cittadini si organizzano in ronde per scoraggiare i malintenzionati. La clamorosa proposta è nata sulla rete internet questo pomeriggio, dopo gli ultimi furti avvenuti durante il ponte del primo maggio.

Che si tratti di percezione o di realtà, la gente ormai ha paura. Gli episodi di microcriminalità registrati in questo periodo sono davvero numerosi: i ladri si sono scatenati, assalendo le attività commerciali e le abitazioni private, i vandali hanno fatto terra bruciata nelle strade cittadine, appiccando il fuoco a molte automobili parcheggiate. Il tutto è avvenuto prevalentemente durante le ore notturne, ma i delinquenti hanno agito spavaldamente pure in pieno giorno.

La diffusione rapida delle notizie, attraverso le reti sociali, favorisce sicuramente un aumento dell’impressione d’insicurezza. Ma non pare di ricordare, in tempi relativamente recenti, un tale numero di fatti delittuosi.

I cittadini iniziano a temere anche per la propria incolumità. Su internet è circolata la notizia che alcuni sconosciuti sarebbero penetrati la notte scorsa in un’abitazione nella via Giuseppe Todde, ovviamente non di certo in visita di cortesia. Il tutto è avvenuto all’insaputa dei proprietari, che dormivano tranquillamente.

Da più parti iniziano a levarsi voci di allarme e proposte per contrastare il dilagare della criminalità. Sui social fioccano le lamentele e si è persino arrivati ad organizzare un dibattito serale in piazza Lavatoio: “Incontriamoci e contiamoci, è giunto il momento di organizzarci in ronde, per salvaguardare la nostra stessa sicurezza e per scoraggiare i delinquenti”, sostengono i promotori dell’iniziativa. L’idea è quella di creare gruppi di vigilanza, che facciano da supporto alle forze dell’ordine e segnalino prontamente episodi sospetti o personaggi equivoci.

Simone Nonnis

CONDIVIDI

1 COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.