Villacidro, escalation di furti in pieno centro

1
Nella foto la tabaccheria di via Repubblica a Villacidro

VILLACIDRO. Ladri scatenati a Villacidro. In pochi giorni la banda del buco ha messo a segno ben cinque colpi, due nella zona industriale e tre a danno di negozi in pieno centro.

L’aumento vertiginoso di furti ha avuto il suo culmine nella notte tra giovedì e venerdì della scorsa settimana. Ignoti hanno squarciato con le cesoie la serranda della tabaccheria di Benedetta Corrias, nella centralissima via Repubblica. Dopo aver aperto un varco, sono riusciti a forzare anche la porta, penetrando nel locale e facendo man bassa di contanti e sigarette, per un valore complessivo che supera i 10mila euro. A questo vanno aggiunti almeno 2mila euro di danni: “Noi tabaccai riceviamo indennizzi irrisori dalle compagnie di assicurazione, nonostante le tariffe esose delle polizze”, lamenta Giuseppe Deidda, figlio della titolare. L’episodio desta molta preoccupazione, poiché i ladri hanno potuto agire praticamente indisturbati, in una via trafficata anche nelle ore notturne. I carabinieri sono comunque sulle tracce degli autori, grazie anche alle impronte digitali che sarebbero state rinvenute nel locale.

Il furto alla MD Caffè

Le notti precedenti i ladri hanno visitato due aziende nell’area industriale, avendo cura di tagliare i cavi Telecom per metter fuori uso gli impianti di allarme e la videosorveglianza. Nell’autocarrozzeria di Angelo Cadeddu, ignoti hanno fatto razzia di attrezzatura varia, per un valore ancora imprecisato. Nella MD Caffè sono penetrati da una finestra, utilizzando la scala presa “in prestito” dalla vicina Unicosmo. Dal capannone hanno rubato merendine e caffè destinati ai distributori automatici, per un valore di circa mille euro: “Poi hanno rastrellato altri mille euro dai mezzi che usiamo per trasportare la merce, hanno caricato la refurtiva su una delle nostre auto e sono fuggiti”, racconta uno dei titolari Matteo Vaccargiu. L’auto è stata ritrovata nei pressi della nuova stazione ferroviaria di San Gavino Monreale, grazie alla segnalazione di un allevatore.

Nemmeno due settimane fa, nella via Parrocchia sempre a Villacidro, era stato un negozio di commercianti cinesi a subire la visita indesiderata dei malviventi, per ben due volte in pochi giorni.

A questi episodi vanno aggiunti almeno dieci furti avvenuti nelle ultime 48ore nel circondario, in diverse attività commerciali e di ristorazione distribuite tra Arbus, Gonnosfanadiga e Guspini. Le modalità d’azione farebbero pensare ad un’unica banda, specializzata in questo genere di reati, che sta mettendo a dura prova anche le forze dell’ordine, costrette ad operare con pochissimi uomini in un vasto territorio.

Simone Nonnis

CONDIVIDI

1 COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.