TARI 2017, l’Amministrazione spiega la tariffa: scontro in aula

VILLACIDRO. Si è tenuto ieri, nell'aula consiliare del Comune, il primo di quattro incontri organizzati dall'Amministrazione Comunale per spiegare ai cittadini la composizione della bolletta della tassa sui rifiuti 2017.

6

In una aula consiliare affollata, la Sindaca Marta Cabriolu, attraverso l’aiuto delle slide, ha illustrato il quadro normativo e i meccanismi che portano alla determinazione della tariffa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani.
L’argomento è lo stesso che portò i cittadini ad occupare il municipio per protestare contro la Giunta Pani, artefice degli aumenti delle bollette 2014. Infatti, nonostante fosse un’assemblea informativa, l’incontro di ieri si è trasformato ben presto in uno scontro politico tra la ex maggioranza e l’attuale. I malumori sono aumentati ulteriormente quando si è fatto notare come, dopo 7 mesi di governo, la Giunta non abbia ancora bandito la gara d’appalto per la nuova gestione della raccolta rifiuti; a sua volta l’attuale maggioranza attribuisce tale responsabilità alla precedente Giunta Pani, rea di non aver preparato la gara per tempo, nonostante l’appalto fosse prossimo alla scadenza. (A.S.)
IL VIDEO DELL’INCONTRO PUBBLICO TENUTOSI IERI.

QUI SOTTO RIPROPONIAMO IL VIDEO DEL CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO SULLA TARI 2014.

Si replica stasera nella palestra di Via Farina alle ore 16:30, mercoledì alle 11:00 presso l’ex aula del consiglio provinciale in via Parrocchia e giovedì alle ore 17:30 nella scuola elementare di via Tirso.

6 COMMENTI

  1. La solita BURLA.. HA RAGIONE SOLLAI QUANDO AFFERMA CHE NON AVETE ANCORA CHIARO COSA DOVETE FARE …. se non che accusare la giunta precedente!!! E CHI CI RIMETTE SONO SEMPRE I CITTADINI !! INSOMMA…. PREPARARE UN BANDO COTAVA POCO … invece tutto resta come prima, costi compresi e sevizio scadente….

  2. BRAVA PINUCCIA…. la questione delle lettere E’ STATA SOLO UNA BURLA!!!! mi piacerebbe che qualcuno dicesse QUANTO E’ STATO SPESO per preparare quelle lettere. PERCHE’ NON SONO STATE TENUTE IN CONSIDERAZIONE E A COSA SERVE DIRE CHE SONO STATE FATTE PERCHE’ IN PRECEDENZA CI SONO STATE LAMENTELE ?
    Ancora brava Pinuccia che parla delle nuove modalità di ritiro rifiuti che già esistono in altre città d’Italia!MAH!!!! MI PIACEREBBE INOLTRE SAPERE QUANTO CI GUADAGNA LA SOCIETA’ CHE RITIRA I RIFIUTI CON I NOSTRI RIFIUTI …… VISTO IL RICICLO !!! QUINDI NOI PAGHIAMO E LORO INCASSANO DUE VOLTE !!

  3. bravo anche stefano!!! PURTROPPO SIAMO IN MANO A CHI DA SOLO FUMO! riunione inutile e pensare che sono stati proposti 4 incontri .. purtroppo per motivi di salute non ho potuto partecipare, e non ho nemmeno macchina e manca un mezzo pubblico , PUTROPPO!! ma persone come Stefano SONO DA APPREZZARE per l’intervento intelligente. Spero si tenga conto delle sue proposte . Noi paghiamo non a rate, mettiamo rifiuti una volta la settimana e alcune volte 15g, e spesso si deve telefonare perché non ritirano .Fate vobis .. ma basta con le prese in giro come le lettere BURLA!

  4. altra riflessione: noi facciamo la raccolta differenziata e oltre a costarci fatica per farla paghiamo salato per questa raccolta, mi domando però se in discarica viene ammassato tutto assieme o differenziato. Perché non fate un articolo con tanto di foto per informare i cittadini? grazie

  5. secondo il mio modesto parere siamo punto a capo. Perchè? In buona sostanza,come ogni tanto dice il sindaco, tutte le battaglie che sono state fatte, occupando l’aula consiliare e via dicendo sono state vanificate da un nulla di fatto sul problema Tari. Se andiamo indietro nel tempo erano proprio Sindaco e consiglieri attuali in prima linea a reclamare contro la maggioranza capeggiata da Teresa Pani e compani.Adesso il sindaco fa come i gamberi torna indietro non stiamo piu dalla parte dei cittadini (almeno quelli più bisognosi) ma dobbiamo pagare tutti anche quelli che sono a reddito zero. Sappiamo benissimo che questa tassa puzza di truffa lontano km. e che tuttora anche con questi incontri il cittadino non capirà un bel niente. La tassa deve essere cambiata in maniera profonda e radicale in tassa di igiene ambientale,per un servizio che deve essere calcolato da quello che conferisco e non dai metri quadri dell’abitazione.Poi abbiamo il problema discarica,che si trova al collasso,quindi per far si che Villaservice continui a marciare dobbiamo pagare piu soldi per mantenere persone che di fatto passeggiano all’intern dell’inceneritore. Cittadini svegliatevi è solo presa in giro…