Premio Dessì: vincono Franzosini per la narrativa e De Angelis per la poesia

Premio speciale della giuria a Salvatore Settis. Al Coro di Neoneli e a Giacomo Mameli va il Premio Speciale "Fondazione di Sardegna"

0

Si è conclusa stasera, con la proclamazione e premiazione dei vincitori, la 31esima edizione del Premio Letterario Giuseppe Dessì. La cerimonia finale, trasmessa in diretta su Videolina, è stata condotta dalla giornalista Natascha Lusenti.
Per la sezione Narrativa vince Edgardo Franzosini con “Questa vita tuttavia mi pesa molto” (Adelphi), secondo posto per Emanuela E. Abbadessa con “Fiammetta” (Rizzoli),e terzo classificato il romanzo “Maria di Isili” (Giunti) di Cristian Mannu.
Per la poesia vince, invece, Milo De Angelis con “Incontri e agguati” (Mondadori), secondo e terzo piazzamento, rispettivamente per: Vivian Lamarque con “Madre d’inverno” (Mondadori) e Franco Marcoaldi con “Il mondo sia lodato” (Einaudi).
il Premio Speciale della Giuria, come preannunciato, va a uno degli intellettuali più impegnati del panorama culturale italiano: l’archeologo e storico dell’arte Salvatore Settis.
Novità di quest’anno il premio Speciale “Fondazione di Sardegna” assegnato al giornalista sardo, Giacomo Mameli e al Coro di Neoneli.
Come ogni anno spazio alla musica con intermezzi musicali che hanno visto protagonisti i Sikitikis, band alternative-rock cagliaritana che, in questa particolare occasione, si è esibita in versione semi acustica. Di spessore anche gli intermezzi curati dalla cantautrice Chiara Effe. (A. S.)