Villaservice, operaio mostra il sedere alla telecamera e bestemmia

0

Nel raccontare la cronaca di un evento può capitare di incontrare delle sorprese, ma quello avvenuto questa mattina nella discarica della Villaservice ha dell’incredibile. Un operaio, dopo aver urlato svariate volte “Deidda, ooo… ooooo…” , ha pensato bene di calarsi i pantaloni e mostrare il culo al sottoscritto. L’operaio mentre si rintana all’interno di una struttura per non essere immortalato urla “Su gunnu e mamma tua”. Pochi fotogrammi lo incastrano mentre compie questo disgustoso gesto, lasciati a disposizione della direzione della Villaservice qualora voglia denunciare il fatto all’Autorità Giudiziaria. Ma questo non basta, un operaio di cui vogliamo mostrarvi chiaramente il volto e la sua voce, se ne va in giro urlando “Su gunnu e mamma tua”. Se questa bestemmia fosse rivolta al sottoscritto non è dato saperlo, anche se ho la piena convinzione che la presenza di una telecamera abbia scatenato l’ennesima preoccupazione per alcuni lavoratori. Ma l’articolo avrebbe dovuto raccontare un’altra storia. Un incendio per autocombustione si è sviluppato nella parte superiore della discarica. Ma da qui, alcuni operai, senza mascherina e forse senza i dovuti dispositivi di sicurezza, non hanno gradito la presenza di un giornalista con la sua telecamera e sono partite le solite bordate. L’operaio che manovrava l’idrante ha avvisato i colleghi che stavano in alto e qualcuno, dopo un elegante toccatina ai gioielli di famiglia, guarda stizzito verso la telecamera. Decido di spostarmi da un’altra parte. Accendo la telecamera per riprendere un enorme cumulo di rifiuti “creatosi a causa del guasto di una nastro trasportare” confermerà più tardi Salvatore Piga, presidente della Villaservice. Una ragazza inquadrata si accorge della presenza della telecamera e corre verso un operaio e con molta probabilità lo avvisa della nostra presenza, perché subito dopo, l’operaio, guarda verso la telecamera e corre anche lui. Si presenta nuovamente la ragazza, questa volta con la tutta completamente indossata e non a metà legata sulla vita e si dirige verso un operaio, probabilmente per dirgli di indossare la mascherina. Subito dopo arrivano due operai, di cui uno non disdegna qualche bestemmia. Ma la storia ormai la conoscete. (gld)

IL VIDEO CON LE BESTEMMIE

CONDIVIDI

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.