Inchiesta su Tari, Comune e Villaservice: “Nessuna archiviazione”

0
Un momento dell'occupazione per il caro bollette Tari

L’inchiesta sulla TARI 2014 “non è mai stata archiviata”. Lo ha chiarito in maniera netta e inequivocabile il consigliere di minoranza Giancarlo Carboni, del gruppo Assemblea Permanente, presentando un’interrogazione durante l’infuocato Consiglio Comunale di lunedì pomeriggio.
Secondo Carboni, la segnalazione alla Procura della Repubblica non si è risolta in un nulla di fatto, come erroneamente riportato dalla stampa poche settimane or sono. L’indagine preliminare della Guardia di Finanza aveva messo in evidenza “una nutrita lista di punti critici e di irregolarità nel piano finanziario TARI 2014, con un rincaro totale di 151 mila euro, che provocarono i contestati e ingiustificati aumenti sulle bollette”, ha sostenuto Carboni.
La denuncia presentata a suo tempo da 37 degli occupanti l’aula consiliare, secondo quanto riportato dai legali del comitato di cittadini, non è caduta nel vuoto. Per questi motivi Carboni ha chiesto alla nuova Giunta comunale un approfondimento e al sindaco Marta Cabriolu di “mettere a disposizione dell’autorità giudiziaria tutti i documenti utili e i contratti della gara d’appalto, nonché le competenze di un esperto in materia, che possano chiarire una volta per tutte le anomalie, facendo luce sulle vicende della passata Amministrazione”.
Un invito al quale il primo cittadino dichiara di non volersi opporre: “Siamo assolutamente in linea con le richieste fatte dalla minoranza – afferma Marta Cabriolu – nel giro di pochi giorni dovrebbe essere approvato il bilancio di Villaservice e ci sarà la nomina del nuovo Consiglio direttivo. A quel punto potremo procedere con una verifica puntuale sulla gestione condotta finora”.

Simone Nonnis

SCARICA QUI L’INTERROGAZIONE DI “ASSEMBLEA PERMANENTE”