Continua il maltempo, chiesto lo stato di calamità naturale

0

VILLACIDRO. Iniziano le stime dei danni alle strutture viarie, servizi pubblici e aziende agricole colpite duramente dall’alluvione del 18 e 19 novembre.

Il territorio comunale è stato colpito duramente dal’evento calamitoso e i danni provocati ed il pericolo imminente di danni futuri sono tali da comportare urgentissimi interventi di primo soccorso.
La Giunta Comunale, con propria delibera, ha proclamato lo stato di calamità naturale e stanziato i primi fondi, 100 mila euro, anticipandoli dal proprio bilancio, per fronteggiare le prime criticità e i danni alla viabilità.

Il nubifragio del 18 e 19 novembre che ha interessato il territorio di Villacidro, ha danneggiato opere pubbliche quali strade, canali e ponti, civili abitazioni all’interno del centro abitato e nelle campagne, aziende agricole e zootecniche, determinando ulteriori e potenziali situazioni che comportano danno all’incolumità delle persone e ai beni.

L’Assessore Comunale all’Agricoltura, Carlo Murgia, si è già adoperato per effettuare l’apposita segnalazione all’Argea Sardegna per fornire, entro 20 giorni dalla data dell’evento calamitoso, un elenco delle aziende agricole che hanno subito danni alle strutture aziendali. Aziende che dovranno segnalare, entro l’8 dicembre prossimo, i danni eventualmente subiti dalla propria attività agricola.

Villacidro.info

CONDIVIDI

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.