Villacidro: continuano le perdite d’acqua

8

Nonostante diversi interventi effettuati di recente per porre rimedio a vistose perdite, dopo pochi giorni se ne scopre qualche altra.

La Via Martiri di Buggerru gode proprio di una pessima nomea poiché pare sia una delle strade in cui si verificano più frequentemente perdite talvolta vistose, come è quella che si poteva notare fino a ieri giovedì: un vero e proprio zampillo che formava un vistoso rigagnolo che andava a sparire in una caditoia della via Repubblica.
Il problema di Abbanoa dovrebbe diventare un problema politico e i comuni dovrebbero avere maggior peso nella gestione dell’acqua pubblica, togliendo di fatto all’ente colabrodo il monopolio che le permette di fare il bello e il cattivo tempo alle spalle di tutti i cittadini.

Gian Paolo Marcialis

CONDIVIDI

8 COMMENTI

  1. Quando si deve arrivare al dunque si asssiste a un curioso via via da perte dei più. I commenti si fanno quando si resta nel generico e magari ci si nasconde dietro uno pseudonimo. Gli italiani siamo veramente un popolo di pecore (con tutto il rispetto per questi miti animali…)

  2. Il bello è che queste continue perdite d’acqua oltre a non far bene al portafogli…..perché gli sprechi comunque li paghiamo noi, stanno provocando seri danni alle abitazioni, umidità e crepe ai muri oltre ad indebolire le fondamenta perennemente a bagno……..poveri noi

  3. Io penso seriamente che quello che asserisce DEMO SIA PREOCCUPANTE. L’amministrazione comunale dorme da anni la situazione è gravissima, ABBANOA è stata una delle tante disgrazie che la Regione Sarda ha confezionato in questo periodo passato, il SINDACO come primo cittadino e come componente dell’ente Regionale che controlla anche ABBANOA cosa fa si prende solo l’indennità, e invece di protestare e darsi da fare dorme e poi dorme.. Le nostre abitazioni sono dilavate alle fondamenta da queste continue perdite d’acqua, i danni chi li paga. Bisogna chiedere i danni, ma chi li paga ABBANOA e un ente fallito, stà continuamente chiedendo i soldi a mamma REGIONE per pagare i dipendenti. comunque conviene sempre denunciare e conservare le pratiche, qualcuno prima o poi paga.
    Chiedo vivamente che il SINDACO si adoperi in modo serio per affrontare la grave situazione, nelle vesti di primo cittadino e nella carica che assume a livello Regionale, l’indennità da Lei percepisce ogni santo mese di …… tanti tanti soldini, li giustifichi appieno con il suo impegno dovuto. GRAZIE per l’attenzione.. e come cittadini esigiamo pronta RISPOSTA.

  4. Com’è possibile far eseguire circa TRENTA riparazioni in 300metri di strada nell’arco di un paio d’anni??????Nessuno si è mai posto la domanda sul perché si continui a riparare un tubo colabrodo piuttosto che sostituirlo una volta per tutte spendendo forse là metà di quanto non si sia già sperperato????? Miglior risposta: conviene ai cittadini ma non a chi ci fa là CRESTA…..
    Ohi ohi ohi …….

  5. “Com’è possibile far eseguire circa TRENTA riparazioni in 300metri di strada nell’arco di un paio d’anni??????Nessuno si è mai posto la domanda sul perché si continui a riparare un tubo colabrodo piuttosto che sostituirlo una volta per tutte spendendo forse là metà di quanto non si sia già sperperato????? Miglior risposta: conviene ai cittadini ma non a chi ci fa là CRESTA…..”
    Ohi ohi ohi ……. [Demo]
    QUI CI VUOLE UNA SERIA INCHIESTA CHE VADA AD AFFRONTARE LE COSE… (GPM)

  6. Quindi state dicendo che a QUALCUNO conviene far fare tanti interventi di aggiustamento del tubo rotto, e tanti ci guadagnano in modo continuo… quindi TUBO NUOVO niente intervento della ditta d’appalto.
    Una specie di FRODE…. con tanto di nomi e cognomi…..BISOGNA FARE UNA DENUNCIA SUBITO E NON CONTRO IGNOTI.OK OK OK OK

  7. brava nonna papera , contro chi ” bisogna fare una denuncia subito e non contro ignoti ” ,qui si sta parlando del gestore dell’acqua in sardegna che è abbanoa ; è contro questa organizzazione che lei vuole che si proceda?

  8. Stiamo raccogliendo testimonianze, foto fatte da Signor Marcialis, una cronistoria della incresciosa situazione e un riassunto dei vari interventi fatti in ritardo di mesi e non di giorni, con grossi danni alle abitazioni, poi tutto protocollato negli uffici preposti.
    Poi si vedrà chi ha ragione.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.