Villascema, 4 mesi dopo. “Riporteremo Villascema all’antico splendore”

24

La vallatta di Villascema verrà riportata al suo antico splendore.

Il 21 e 22 novembre del 2011 le forze della natura si scatenarono in due giorni di piogge intense che arrecarono numerosi danni in tutto il territorio villacidrese. Particolarmente colpita fu la zona di Villascema: il corso del fiume fu completamente alterato per via dei grandi smottamenti di terra e pietre, le gabbie di rete metallica e pietre spazzate via, l’area, da sempre sede di pic-nic dei turisti, stravolta. Insomma, bastarono quei due giorni a modificare e stravolgere l’aspetto di una delle più rinomate località villacidresi. Il giorno 23 novembre effettuai un sopralluogo sul posto per verificare di persona l’entità dei danni arrecati. Inoltre ebbi l’opportunità di visitare un ovile situato al di là del fiume (che si poteva superare solo attraverso una precaria passerella…).
Qualche giorno fa ho incontrato l’assessore comunale Carlo Murgia che mi informava dei lavori che l’amministrazione comunale sta effettuando per bonificare Villascema e riportarla all’antico splendore. Mi sono perciò recato sul posto, dopo 4 mesi che non ci passavo più, e ho potuto verificare lo splendido lavoro che si sta svolgendo per riportare Villascema all’antico splendore. Sicuramente tra poco potremmo di nuovo fruire della bellezza paesaggistica e dei servizi annessi (tavoli per pranzi, luoghi per accendere fuochi, ripristino della sorgente ecc.). Non possiamo non lodare quanto si sta facendo perché talvolta ci piace apprezzare ciò che buono vien fatto.

Gian Paolo Marcialis

Villacidro.info – 2 aprile 2012

CONDIVIDI

24 COMMENTI

  1. Non so voi, ma quando sento parlare di ridare splendore a qualcosa a Villacidro comincio a preoccuparmi. Speriamo che stavolta sia l’eccezione, e che davvero Villascema torni ad essere piu’ bella di prima. Ma per favore puliamo il sottobosco perche’ quest’anno, senza acqua in diga (eppure Villascema e’ stata devastata da un’alluvione) e con la siccita’ che gia’ incombe, a Villascema rischiano di restare solo le pietre.

    • Anche io ti do ragione Spendulo,salvaguardare il territorio con progetti di bonifica credo che sia importante oltre che necessario alla prevenzione degli incendi e non solo,visto che quest’anno con una promettente siccità e la mancanza di acqua nella diga,il nostro territorio potrebbe essere l’esca di qualche piromane senza scrupoli.Abbiamo già visto per troppe estati i nostri boschi andare a fuoco, e ne abbiamo abbastanza!Quindi oltre che rendere splendidi i nostri boschi per il turismo e per noi stessi,bisogna anche farlo per la salvaguardia del territorio;speriamo solo che quest’estate sia di gran lunga migliore degli ultimi anni.

  2. Spendulo, hai ragione. Dobbiamo riscoprire una strategia dell’attenzione per le campagne: cominciamo a non imbrattrle con i rifiuti perchè oggi come oggi è desolante vedere dappertutto rifiuti di ogni genere. Poi pulire il sottobosco.

  3. cidresa xd sei abbastanza materialista…Credetemi non dev’essere un vago proposito o un vago desiderio, ci si deve recare proprio fisicamente e con grande senso di responsabilità.Abbiamo dei posti stupendi ma non ne siamo per niente attrati e siamo anche i primi che andiamo ad imbrattare queste bellezze della natura.

    • Non sono materialista,però purtroppo i tempi che sono ci costringono a essere così,non puoi essere diverso,poi io non ho detto che non lo farei gratis,ma non perchè me lo dicono gli altri.E poi sinceramente a parlare siete tutti bravi,ma ne vedo davvero poca di gente che sta andando a pulire il sottobosco come”volontario”,almeno io sono sincera,voi fate i finti buonisti qua al computer,ma cosa fate di concreto per il vostro paese?magari siete i primi che andate di nascosto a buttare la spazzatura nei boschi.Prima di giudicare i commenti degli altri fatevi un esamino di coscienza e chiedetevi,”io cosa faccio per il mio paese?”

      • Brava… Applica il pensiero che hai esposto al tuo commento e al tuo stile di vita e scoprirai che ciò che imputi agli altri è proprio quello che sei tu. Gli altri ti hanno “giudicata” in base a un commento effimero e molto triste, tu invece lo fai gratuitamente basandoti solo su una tua convinzione personale. Se sempre più triste!!!

  4. Secondo me l’antico splendore serve pure nelle zone periferiche (dimenticate) del paese….nessuno ne parla ma le condizioni sono pessime specialmente dopo l’alluvione parlo della zona bassa del paese le stradine di campagna vicino al nuovo campo sintetico…

  5. Comunque sia,a voi posso sembrare materialista,ma credetemi che per il mio paese farei le stesse identiche cose che fareste voi, e forse anche di più.Io amo il mio paese in modo smisurato, e anche se dal messaggio posso sembrare diversa,e solo un vostro parere,perchè la società odierna ci spinge a sembrare materialisti.

    • Se vuoi sembrare diversa, non scrivere commenti cosi stupidi che lasciano trasparire una persona completamente diversa da quella che dici di essere. In conclusione; è bello è giusto prestare un servizio volontario per il bene del proprio paese?

      • Allora innanzitutto non si deve giudicare con parole scorrette i pensieri-commenti degli atri…e visto che stai dicendo a cidresa XD di andare a fare volontariato prima fai vedere il tuo bell’esempio poi tutti gli altri seguono!!

          • Bigfoot comunque sia stiamo uscendo davvero fuori tema.Il tema di questo articolo è di portare Villascema all’antico splendore,e su questo penso che siamo tutti d’accordo,poi il volontariato ben venga!tanti in passato hanno avuto il buon senso(e senza venir pagati) di ripulire il sottobosco,di fare delle fasce antincendio,ma sai che alla fine questo non si può nemmeno più fare?non si può toccare più nulla!

  6. Villascema, così come tante zone di Villacidro, è splendida! la bonifica ed il ripristino delle strutture atte ad ospitare i turisti è un’esigenza.
    Per quanto riguarda il volontariato sono dell’opinione che non sarebbe necessaria se tutte le persone avessero un minimo di senso civico. Sono dell’opinione che non sia necessario lasciare traccia del proprio passaggio abbandonando fazzolettini, piatti, bicchieri e quant’altro nelle campagne invece che riportarsi tutto a casa oppure utilizzare i contenitori dei rifiuti. Il rispetto e la salvaguardia dell’ambiente è sopratutto questo, altro che operai pagati per raccogliere quello che la gente incivile lascia in giro!!!
    Fatevi un bell’esamino e quando uscite di casa iniziate a smettere di buttare ogni genere di cosa per strada o nelle campagne, inclusi i rifiuti !!
    Si possono risparmiare tanti di quei soldi che non avete neanche un’idea!!

  7. Sono d’accordo con Efisio,bisogna tenere impegnate queste persone per i lavori utili che servonno al paese.In quanto ai lavori a Villascema detto in dialetto”MI PARIDI I, MI PARIDI O”.Ho visto i lavori che stanno facendo,a mio modesto parere mi dà l’impressione che alla prossima alluvione,siamo punto e a capo.Il letto del fiume è stato ristretto e con un pò di curve. L’acqua quando viene giù,non fà curve e controcurve,và dritta.Io ho una certa età,e il letto del fiume,dove ci sono i tavoli,partiva dai piedi del monte e arrivava ai margini della strada.E quando la natura fà i capricci,”TORRADA A BOGAI S’AUTU BECCIU”.Vedi alluvione 83.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.