Toscana-Terra di Ciclismo: Aru trionfa

2

Ad un anno esatto di distanza l’azzurro Fabio Aru vendica la sfortuna subita nel 2011 e conquista la seconda edizione del Toscana – Terra di Ciclismo, unica prova italiana di Coppa delle Nazioni Under23 organizzata dall’Asd Girobio.

Dopo le lacrime di disperazione di Gaiole, arrivano le lacrime di gioia di Buonconvento. La tappa è andata al francese Alex Domont, autore di una grande azione solitaria che, per oltre 30 chilometri, lo ha visto leader virtuale della corsa. Nel finale la reazione del gruppo regala il successo finale al villacidrese Fabio Aru, visibilmente commosso al termine della gara. L’ultima tappa si è svolta sullo speldido palcoscenico offerto dalle strade bianche della provincia si Siena, le stesse strade che ogni anno radunano migliaia di appassionati in occasione della cicloturistica L’Eroica. Alla partenza era presente il sindaco di Greve in Chianti Alberto Bencistà, mentre all’arrivo tanti ospiti tra cui il sindaco di Buonconvento Marco Mariotti, il vice sindaco Massimo Bonucci ed il presidente onorario della Fci Alfredo Martini.

Prima della partenza da Greve in Chianti, il presidente dell’Asd Girobio Giancarlo Brocci ha ringraziato gli atleti per la grande prestazione di ieri dove, sotto una pioggia battente, si sono dati battaglia ed hanno onorato a pieno la manifestazione. E’ il sindaco di Greve in Chianti, Alberto Bencistà che dà il via alla quinta ed ultima tappa del Toscana Terra di Ciclismo 2012, prova italiana di Coppa delle Nazioni Under23. I 70 atleti rimasti in gara, dopo il forfait dei quattro sloveni che hanno subito il furto delle biciclette, partono abbastanza tranquilli con nessuno che esce in avanscoperta. La prima azione degna di nota si registra al chilometro di gara 77, quando ad attaccare è l’argentino Eduardo Sepulveda in forza all’Uci Team. Al chilometro 86 il vantaggio di Sepulveda sul gruppo raggiunge il minuto ma, nel corso del secondo tratto di strada bianca, il gruppo torna compatto. Al traguardo volante di Vescovado transita in prima posizione il belga Floris Smeyers e, poco dopo, si avvantaggia il francese Alex Domont. L’atleta di oltralpe alla partenza aveva un ritardo di 1’01” dal leader Fabio Aru, a 25 chilometri dalla conclusione diventa quindi maglia rossa virtuale. La risposta del gruppo non si fa attendere, il vantaggio scende e, nell’ultimo tratto di strade bianche, escono dal plotone Jay McCarthy dell’Australia e Tim Wellens del Belgio. I due viaggiano a 40″ dal francese al comando e l’atleta belga sembra in grado di guadagnare quei nove secondi che gli sarebbero necessari per sopravanzare Aru in generale quando, a meno di due chilometri dalla conclusione, viene fermato da una foratura. Il successo di tappa è del francese Axel Domont, autore di una vera impresa mentre la seconda edizione del Toscana Terra di Ciclismo vede il successo finale dell’azzurro Fabio Aru.

Villacidro.info – 22 aprile 2012 – fonte: FCI

CONDIVIDI

2 COMMENTI

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.