18/02/2012 Unidos Villacidro: raccolta firme contro Equitalia

5

Il movimento politico Unidos, capeggiato dal parlamentare Mauro Pili, questa mattina dalle 10 alle 13 e domenica  dalle 9.30 alle 13, sarà presente a Villacidro in piazza S’Osteria per la raccolta firme.

“Solo una legge dello Stato può cancellare le vessazioni di Equitalia”. Lo ha detto il parlamentare del Pdl, Mauro Pili, in prima linea per la campagna di raccolta firme contro la società di riscossione.

“La Sardegna – ha detto Pili con altri rappresentanti del movimento Unidos da lui creato – deve essere in prima linea proprio perché è una delle ragioni più vessate dal sistema Equitalia. I quattro miliardi e 300 milioni di debiti delle 70 mila imprese sarde verso Equitalia sono un potenziale esplosivo senza precedenti per l’economia della Sardegna”. Per questa ragione, oltre alla proposta di legge parlamentare ne verrà presentata un’altra di iniziativa popolare.

“Questa proposta affiancherà quella parlamentare sottoscritta da quasi 90 deputati – ha concluso Pili -. E’ indispensabile creare una condivisione popolare e parlamentare per dare più forza alla legge alla Camera e al Senato”. I punti principali della legge riguardano la riscossione equiparata ai costi di servizio, la cancellazione degli oneri accessori, la parametrazione economica e sociale territoriale e delle norme per bloccare i procedimenti in corso.

Villacidro.info – 18 febbraio 2012

CONDIVIDI

5 COMMENTI

  1. Equitalia ha bisogno di qualche modifica, una delle quali è l accensione di ipoteca su immobili a nostra insaputa, ma non bisogna assolutamente far passare il messaggio che equitlia non serva, perchè non dimentichiamoci che gli imprenditori che vantano dei debiti di migliaia e centinaia di migliaia di euro nei confronti dell erario, vanno in giro col macchinone e hanno la casa al mare…. Il messaggio che deve passare è il cambio di mentalità da parte delle aziende, far fronte agli adempimenti non dev essere un optional, ma bensì un dovere, questo dovrebbe insegnare la politica, invece di raccogliere firme solo per raccattare voti in vista di elezioni.. p.s. sono un imprenditore che non ha mai avuto problemi con equitalia, (nonostante la grossa crisi) per il semplice motivo, che prima penso a pagare il dovuto e poi a fare la bella vita, non viceversa come il 90% delgli imprenditori fa.

  2. Bella pensata, quella di Mauro Pili, peccato si dimentichi di dire che la maggior parte delle aziende agricole che hanno problemi con Equitalia, e con le banche, le abbia indotte lui, con la sua legge 44, a caricarsi di debiti, assicurando che gli interessi sui mutui li pagava la Regione. Solo che l’Unione Europea ha detto no, considerandoli aiuti di Stato, quindi illegittimi. Pertanto i padroni delle aziende o pagano o perdono tutto.

  3. io credo che in un paese civile e’ dirigore di pagare all’erario le tassse o
    quantaltro dovuto a una condizione che le entrate alle casse delo stato vengano
    dstribuiti iproventi icassati a non pagare dei stipendi mega, ai fuzionari
    della stessa equitalia 1,400,000 pari a 116,000,00 ero di stipendio mensili al
    direttore generale e gli altri quanto percepisco? questo e’ un ente publico non
    una azienda privata che premia i meritevoli perche a’ portato dei profitti e investimenti creando un benefit di marchetig. nel mondo dando una immagine
    del medi in italy- il comporamento di equitalia come riscossore si comporta come il riscossore del pizzo con minaccie pesanti ipoteche con costi del denaro a usura senzapreavviso.ieri mi sono arrivate delle cartelle dell’imps da parte di equitalia cartelle regolarmente pagate con tanto di ricevuta pagato cartelle imps azindaqle come persona fisica, del 2002, per unimporto di 4.132,80
    ora devo pagare 56,900.50 €. sono ipazzito mi sono recato all’imps con tutto
    il cartaceo e con i bolletinipagati , con il mio commercialista , il funzionaro prede visione dell’ avvenuto pagamento,, ma di rimando mi dice che non si puo ostacolare il corso dell’ inginzione di equitalia che devo pagare, e’ scitto anche nell’ atto del avvertenze di igiunzione pertanto se entro 10
    giorni non pghero tale somma procederanno all’fermo amministrativo allblocco dei conto corrente equantaltro, masiamo pazzi pazzi pazzi,questa si chiama associazione a d. diamoci una calmata, togliamo l’arroganza eilpotere conferitoli a questo ente che sta facedo da 10 anni i sui comodi , stariscotendo due volte ereio inps. + tuto il resto rovindo della gente. sono 3 anni cheavanzo euri daloro . manco per il cazzo , icaaso , scusate lultimopasssggio- da 40 anni sono un.piccolo imprenditore. prendo890,00€ di pensione
    pgo 3,900,00 di imps obbligatorio perche o’ aperto la partita ivaperlavorare senno con cosa campo o’un mutuo di 670,00 € mensili non- 116,000,00 ero come il-por. fate qualcosa io mi aggrego grazie scusate per lo sfogo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.