Crolla un semaforo in via Repubblica: auto sfiorata

19

Tragedia sfiorata all’incrocio con la via Nazionale.

Sono appena trascorse le 11 di sera quando il semaforo all’incrocio tra la via Repubblica e la via Nazionale si è letteralmente spezzato in due precipitando verso l’asfalto.

A poca distanza era presente una pattuglia dei Carabinieri della Compagnia di Villacidro che ha assistito in diretta alla tragedia sfiorata. Il semaforo nel precipitare ha mancato per un soffio una Ford Fiesta. Fortuna vuole che al momento non transitava nessun pedone.

Le cause sono da attribuire alla poca manutenzione, infatti il palo che sorreggeva il semaforo si è spezzato a causa della ruggine che ha assottigliato la struttura e che quindi ha reso inevitabilmente pericolante il semaforo.

Sul posto sono sopraggiunti i Vigili del Fuoco del distaccamento di Sanluri che hanno messo in sicurezza l’impianto.

Villacidro.info – 5 novembre 2011

CONDIVIDI

19 COMMENTI

  1. che paura! Davvero meno male che non c’era nessuno. Ma per domani? Ci sono allagamenti previsti? Su facebook gira un post che dice:allarme per il mal tempo sul medio campidano. Zone colpite: villacidro, gonnos, san gavino.

  2. tutti i pali vengono corrosi e non c’e manutenzione che tenga almeno che non facciano ispezioni con gli ultrasuoni per vedere quanto sono spessi cosa che credo non facciano, comunque si rompono nel punto di maggior stress a causa di difetti di progettazione e corrosione interna perchè sono ovviamente di scarsa qualità, cosa che si ottiene con le aste al ribasso dove si compra il servizio o bene al prezzo minore senza tenere conto del rapporto costo qualità, un po come le piastrelle di via roma , troppo sottili per sopportare il peso del traffico per cui saltano in continuazione , ma queste sono eredità delle passate amministrazioni e non intendo fanni ma più indietro nel tempo. l’unica soluzione è una regolare sostituzione con pali idonei, ma si spenderebbe troppo.il rosso in alto di via repubblica a salire, angolo via regione sarda è rotto da settimane e non so se è ancora stato aggiustato ad esempio

  3. Mamma mia, che paura!!!!!(io speriamo che me la cavo)
    Bel commento!!
    Certo in una situazione di pericolo quale quella che sta vivendo il nostro paese,
    non sento molto il tentativo di prepararsi ad una situazione di crisi. Non vedo certo squadre di operai sguinzagliate a controllare che gli scarichi siano liberi, che le grate siano mobili e possano spostarsi in caso di necessità, che siano preparati i mezzi per aiutare negli allagamenti, che siano perfettamente funzionanti i sistemi di comunicazione….Insomma, tutto ciò che in un paese civile si fa per prepararsi ad una possibile alluvione, basti pensare a ciò che successe nel 1983, fare un appello ed un controllo a quelli che furono i punti deboli.
    Ma forse, di sabato e domenica non è permesso che si sviluppino situazioni di pericolo, forse c’è una ordinanza che non ho letto??
    Fino ad una settimana fa tutti, specialmente i fantasiosi parlavano di catastrofi annunciate, ed ora che ce la troviamo davanti ci limitiamo a
    IO SPERIAMO CHE ME LA CAVO????????
    Ma quando vi volete svegliare???

  4. davanti a casa mia una volta cadde un palo dell’illuminazione pubblica e rimase in mezzo alla strada per oltre due ore prima che gli operai si fecero vivi. per fortuna che c’erano i cc per deviare il traffico. nell’83 ero pronto all’evacuzione su richiesta dei vv.ff. per pericolo di esondazione fluminera, ma nessuno ricorda piu ormai e l’acqua prima o poi ritrova la sua via di sfogo più facile

  5. Penso che quei pali siano a scadenza, e’ un materiale che si scaglia(ferraccio di bassa qualita’). Come dice qualcuno questo si ottiene andando a ribasso, ma e’ anche colpa di chi non sa comprare. Se avessero chiesto un palo da semaforo a passo pelligrino zincato bene, non ci sarebbe stato nemmeno l’onere della tinteggiatura. Certo sarebbe costato un po’ di piu’ma sicuramente non quanto rimetterlo come ora, e per fortuna che non devono pagare danni a cose o persone.

  6. e i famosi semafori intelligenti che fine hanno fatto? quelli di villacidro sembrano programmati apposta per essere stupidi, a volte non ci sono macchine nell’altra strada ma il rosso rimane fisso per il tempo prestabilito. meglio le rotonde allora.

  7. io credo che quel semaforo vada eliminato. Non c’è tutto quel traffico da restare fermi in coda aspettando macchine che non ci sono. Poi se vogliamo parlare di sicurezza, questa non esiste in quanto il maggiore afflusso proviene da via nazionale verso via repubblica(ci si ritrova a tagliare la strada a le automobili che provengono dalla direzione opposta) e guarda caso ci si ritrova ad incrociarsi sempre con le macchine che proseguono in direzione Cagliari

    • I semafori sono stati inventati per le persone che non sanno dare le precedenze, poi dovevano in effetti essere intelligenti, ma hanno scoperto che cosi’ facendo le vetture avrebbero consumato meno e allora gli hanno lasciati stupidi. Dopo di che hanno in realta’ eliminato il pensiero della gente dalle precedenze, i semafori gli hanno tolti per dare spazio alle rotonde, prima italiane e poi sono diventate francesi, incasinando ancora di piu’ la gente che era impedita prima. Anche le rotonde sono utili se la gente non si fermasse a guardare il panorama(molte volte guardate cosa stanno guardando, non si capisce), anche perche’ la rotonda e’ fatta per non fermarsi ma per rallentare e passare. Per di piu’ continuo a vedere gente che arriva nelle rotonde e inchioda, non sapendo ne dove deve guardare e ne dove deve andare. Per non parlare della gente che e’ convinta che entrando in una rotonda a due corsie e rimanendo nella parte piu’ a sinistra ha la precedenza su tutti e ha la pretesa che se uno che e’ a destra (perche deve andare a destra)non lo affianchi ed esca dalla rotonda;sempre quello che cammina nella parte piu’ a sinistra taglia la rotonda a due allora senza accertarsi che nel cambio di corsia ci possa essere qualcuno alla sua destra o che nel passare nella corsia piu’ a destra lo faccia senza indicarlo, perche secondo me pensa tanto gli altri sono veggenti e se sono nella rotonda ho la precedenza. Questa e’ tutta gente che non sa come si guida, ma non lo sapeva senza semafori, non lo ha capito con i semafori, e con le rotonde fa girare anche le p..e agli altri che sanno come si usano. ben vengano le rotonde, ma per gente sveglia, sopratutto se passo tre volte per quella strada, non e’ che ogni volta che passo scopro magicamente che c’e’ una rotonda, mi comporto di conseguenza anticipo le mosse, e magari guardo un attimo prima chi sta girando nella rotonda, e non come se fosse sempre una novita’ per qualcuno…. dico un’altra cosetta, ormai la maggior parte delle macchine ha gli specchietti elettrici, ma sulle vetture un po’ datate si capisce tanto da come quida una persona dal modo in cui ha gli specchietti, anche uno specchietto di destra chiuso indica lo stato di attivita’ mentale del soggetto alla guida, per non parlare di quello di sinistra chiuso(la poteosi dell’impedimento)…

        • Sai questo messaggio mi rincuora, visto che ogni giorno quando salgo in macchina trovo gente che non sa che se ha la destra occupata, per nessuna ragione puo’ cambiare corsia. Purtroppo come dici tu la patenete qualcuno l’ha trovata nelle patatine, ma ha l’arroganza di dire “siccome io ho la patente so guidare”.

  8. Voglio segnalare la presenza di un palo elettrico con la base completamente arrugginita. a rischiio serio di crollo con possibili gravi pericoli per via dei cavi di corrente che sarebbero tranciati. Questo palo si trova esattamente all’incrocio tra via Tuveri e via Deffenu, all’inizio della scalinata. Fu segnalato anche in un giornale locale diversi mesi fa ma nulla è mutato. Aspettiamo che cada?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.