Villacidro, giallo risolto. Autopsia esclude delitto.

1

Risolto il giallo dell’uomo che ieri è stato trovato morto in casa.
Gabriele Saiu, 55 anni, secondo quanto si apprende, sarebbe deceduto per cause naturali. L’esame del medico legale avrebbe escluso che si sia trattato di omicidio. L’uomo, che viveva solo e aveva problemi con l’alcol, potrebbe essere caduto in seguito a un malore per poi battere violentemente il capo.

Morte accidentale dovuta al trauma cranico subito cadendo all’indietro sul pavimento: è questo il responso del medico legale Roberto Demontis sulla morte del disoccupato di Villacidro Gabriele Saiu, di 55 anni, trovato cadavere ieri pomeriggio all’interno della sua abitazione con la testa fracassata. L’autopsia effettuata dal perito, iniziata intorno alle 10.30 e conclusasi nel primo pomeriggio, ha anche accertato che il decesso sarebbe avvenuto la notte precedente il ritrovamento del corpo. Per quanto riguarda l’aspetto investigativo, i carabinieri della Compagnia di Villacidro, diretti dal capitano Marco Keten e coordinati dal sostituto procuratore del Tribunale di Cagliari Maria Virginia Boi, ritengono che il disoccupato sia caduto, come spesso gli accadeva, a causa della precarietà d’equilibrio provocata dall’abuso di alcol. “Nonostante il responso medico-legale, rimane aperto il fascicolo per sospetto omicidio“, ha puntualizzato il capitano Keten.

Villacidro.info – 28 gennaio 2011

CONDIVIDI

1 COMMENTO

  1. direi “sospetto omicidio”
    perdere equilibrio e cadere battendo poi la testa capita a tutti ma di sicuro non ci si fracassa il cranio con la fuori uscita di materia cerebrale come specificato in un precedete aritcolo che definirei dai particolari alquanto squallidi, ma l’importante è far notizia!

    capirei il suicudio o morte accidentale laddove fosse caduto da una pianta o da una scala, ma se da ubriaco , in piedi, barcolli e cadi… non ti fracassi il cranio! penso…

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.