La “quasi festa” degli agrumi

10

Villacidro. Non sembra aver riscosso molto successo la festa dedicata agli agrumi, solo domenica, con lo spargersi della voce, c’è stata un’affluenza maggiore.

Sul libro degli ospiti si contano poche centinaia di firme, il freddo e la pioggia non hanno aiutato, il vero problema però è stato la non chiusura del traffico e la scarsa pubblicità della manifestazione.

La “Festa degli Agrumi” è stata organizzata dall’associazione  “I Vicinati”, promossa dal Comune di Villacidro e dalla Provincia del Medio Campidano che l’ha inserita nel calendario di AgriCultura 2010, il calendario delle sagre cultural-gastronomiche della Provincia.
La tre giorni di cultura, gastronomia e tradizioni si è svolta nelle stradine del centro storico che, nonostante l’importanza dell’evento, sono rimaste aperte al traffico creando un po’ di disorientamento tra i pochi partecipanti, pochissimi i forestieri. Il cartellone era ricco di appuntamenti, alcuni più interessanti di altri.
Noi di Villacidro.info abbiamo voluto testimoniare, con il reportage fotografico proposto qui sotto, ciò che si poteva visitare, anche se c’è da notare con quale apparente leggerezza sia stato preso l’evento da parte di tutti gli attori coinvolti organizzandolo in pochissimo tempo, il bando del Comune è del 19 novembre. Si sa, per realizzare manifestazioni di tale spessore turistico è necessario unire tutte le forze possibili e studiare a tavolino per mesi ogni particolare.
Carente sicuramente la segnaletica fuori e dentro il centro abitato, il problema del parcheggio in centro storico, che sarebbe dovuta essere una grande isola pedonale, ha creato non pochi disaggi agli ospiti presenti.
Non ci risulta poi che sia stata coinvolta la centrale agrumicola di Villacidro che proprio in questi giorni ha fatto parlare di se per l’esportazione in nord Europa di un carico di arance locali.
Edifici storici aperti al pubblico dunque, che  svelano le grandi potenzialità di un centro storico invidiabile e sottovalutato. Interessanti le esposizioni al caffè letterario dello scultore Efisio Pisano  dove, tra le altre, hanno trovato posto anche il costume storico di Villacidro e una selezione di libri di autori villacidresi. Al palazzo Vescovile si è tenuta una mostra sulle miniere con esposizione di minerali, attrezzature e un repertorio di immagini d’epoca delle miniere dell’Iglesiente e del Guspinese; Meritava di essere visitata anche la casa museo di Marisa Pittau; Curiosi invece i “microscopici” presepi della famiglia Sardu; Nella casa Dessì è stato presentato il calendario 2011 che illustra alcune opere del Dessì pittore.
Collateralmente in questi giorni, come ogni anno, era presente il visitatissimo mercatino di Natale allestito presso il Mulino Cadoni.
Alla manifestazione hanno partecipato il gruppo Folk di Donori, il coro polifonico Città di Villacidro e la Banda Musicale S. Cecilia esibendosi lungo i percorsi espositivi. La stessa banda musicale ha chiuso questa prima edizione esibendosi nel tradizionale concerto di Natale tenutosi nella palestra di via Stazione. (an. sa)

Villacidro.info – 20 dicembre 2010

CONDIVIDI

10 COMMENTI

  1. Guspinese, ma oramai Villacidrese da 23 anni, faccio parte dell’associazione “Sa Mena” che ha curato la mostra fotografica, mineralogica e di attrezzi minerari del Seminario. A suo tempo abbiamo accolto con piacere l’invito di Gianni Piras; raccontare e preservare la memoria storica delle miniere e dei minatori è forse l’intento principale di Sa Mena. Tra l’altro sapevamo che molti villacidresi hanno lavorato tra Montevecchio ed Ingurtosu. Ebbene, dopo 2 giorni e mezzo di apertura abbiamo registrato circa 130 firme di presenza. Speravamo sinceramente di più e contavamo anche sulla visita di qualche scolaresca. Così non è stato. Vero è che il tempo è stato inclemente e la prima volta si paga sempre qualche scotto di organizzazione. Rimane però il dubbio, sopratutto al sottoscritto, che il Villacidrese in fondo non apprezzi simili iniziative, anche sull’esempio di precedenti situazioni. Le poche persone chi ci hanno visitato hanno tutte avuto parole di apprezzamento, quelli più entusiasti una coppia di nuoresi!! Una cosa sicuramente ci ha colpito, in negativo, come associazione e come ospiti: nessun rappresentante dell’amministrazione
    comunale ha sentito, almeno per curiosità,il piacere di venirci a trovare.
    Grazie invece all’associazione “I Vicinati” che ci ha concesso questa opportunità Villacidrese.

    • Aldo Pusceddu sono tristemente daccordo con tutto quello che hai scritto. Io da Villacidrese ho partecipato sia come commerciante che come cittadino visitando i vari punti espositivi. Tante cose non sono andate bene, tante “figure” villacidresi mancavano al’atto della festa ma a mio parere è stato comunque un buon inizio. Per l’amico giornalista che dice “poche centinaia di persone hanno firmato i vari libri di “presenze” ti faccio notare che un buon 20% non ha firmato e che questo risultato è comunque un record per Villacidro e per una prima edizione di manifestazione.
      Mi auspico che molti di quelli che hanno fatto notare le “falle” ed i “problemi” di questa prima edizione, partecipino attivamente all’edizione dell’anno prossimo, almeno per sfatare la nomea del Villacidrese che è esperto nella critica verso il prossimo e scarso nella collaborazione con i suoi cittadini.

  2. Carlo, concordo…anche sul ns registro saranno poi mancate 10/15 firme. Si sarebbe arrivati a 150 e non avrebbe cambiato il senso alla cosa. Ribadisco però, anche a nome dei soci guspinesi che mi hanno fatto giustamente notare la cosa e da villacidrese acquisito mi sono sentito “toccato”, che l’amministrazione (almeno con noi ospiti) è stata latitante, non saprei con gli altri espositori. Posso solo augurarmi e sperare che sia tutto colpa della “prima volta”.

  3. Solo un piccolo appunto da Villacidrese:mi piacerebbe non sentire più queste storie sui Villacidresi,nella speranza che sempre di più collaborino per la buona riuscita delle manifestazioni,da chiunque siano esse organizzate,questo per il bene del nostro paese e per il gaudio di chi da fuori viene a trovarci!
    Aggiungo però:non tutti i Villacidresi sono uguali,basta solo conoscerli!;)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.