Il multisala? Si farà a San Gavino

24

SAN GAVINO. Il Comune firmerà la convenzione con l’imprenditore che vorrà costruire un multisala

L’obiettivo di Bruno Deidda: «Così fermeremo la fuga dal paese di giovani e meno giovani durante le sere del fine settimana».
Il Comune di San Gavino punta sugli imprenditori che vogliono investire nell’area commerciale adiacente alla nuova stazione ferroviaria e in particolare  su chi vuole aprire un cinema multisala. Secondo le dichiarazioni riportate sui quotidiani sardi il vice sindaco Bruno Deidda spiega: «I nostri giovani, soprattutto il fine settimana, devono andare a Cagliari oppure Oristano per vedere i film in programmazione mentre in questo modo si potrebbero evitare gli spostamenti in auto».
Dunque gli amministratori lanciano l’appello, rivolto ad imprenditori del territorio e non, ad investire a San Gavino: «Ci rivolgiamo a chi, come Giovanni Muscas, ha avuto l’idea di costruire un multisala, ma anche a tutti coloro che ne avessero intenzione. Come amministrazione – aggiunge Bruno Deidda – siamo pronti a fare una convenzione con chi voglia investire, purché porti vantaggi anche alla collettività. Oltre al cinema, a San Gavino si sente molto la mancanza di locali notturni come i pub. La loro presenza servirebbe a frenare la fuga dei giovani nel week-end».
A tale scopo è stata individuata l’area della nuova stazione ferroviaria perché presto vedrà la luce anche il nuovo centro intermodale, finanziato dalla Regione con un milione e mezzo di euro, che porterà all’integrazione del trasporto tra gli autobus e i treni con la creazione di una nuova area per i parcheggi delle auto. «Siamo pronti – evidenzia Deidda – a favorire tutti quelli investimenti che creino occupazione e quindi nuovi posti di lavoro. L’area intorno alla nuova stazione all’interno del piano urbanistico comunale è inserita come zona servizi, ma se fosse necessario c’è la possibilità di fare qualche altra variante». (A. S.)

Villacidro.info – 30 dicembre 2010

CONDIVIDI

24 COMMENTI

  1. Hahaha… Ancora con sta storia del cinema? Ma ci vogliamo svegliare e soprattutto andiamo a vedere quante richieste sono state fatte per aprire un multisala a Villacidro? SIETE I SOLITI CHE CREDONO ANCORA NELLE BELLE FAVOLE!

    • Se il cinema viene fatto in una zona commerciale ben venga..il problema è che a Villacidro con la scusa di costruire un cinema si voleva trasformare una zona industriale in zona commerciale, e questo non per creare occupazione ma solamente per far lievitare i prezzi dei terreni della zona industriale!!!Tutto questo mi sembra solo un motivo di cresita personale e non della collettività!!

  2. in lombardia, ma mettiamo anche nella provincia di milano, se volessi una sera andare al cinema con amici (multisala), non per forza devo andare a Milano, anzi, meno ci passo e meglio è… ma nei centri urbani dell’hinterland milanese, nonchè comasco e varesino esistono tanti multisala… dal metropoli di paderno al uci di lissone, dal 2000 di cantù al medusa di cerro maggiore… complessi multisala veramente imponenti con annessi centri comerciali e di aggragazione giovanile… a Villacidro va bene farlo, va bene a san gavino ma andrebbe bene anche a ortacesus, pabillonis, arbus ecc ecc… se ci fosse la mentalità di valorizzare i propri territori creando iniziative tali da attirare genti, far girare economia e non pensare che se lo fanno è per guadagnarci o per specularci! E’ normale! qualunque attività che comporta P.IVA, società, cooperative ecc. implicano degli incassi e dei guadagni! l’unica cosa che forse fa girare le scatole è che è sempre la solita persona a volerle e poi a poterle fare! alias G. Muscas e tutta la sua combricola di politicanti e non al seguito!

    A livello commerciale, purtroppo nella zona campidano (alto medio e basso) c’è un regime quasi monopolistico…

    Per fortuna ci sono anche altre realtà intorno al gruppo ISA and company…

  3. Bella raga, un’altra multisala dove verranno trasmessi squallidi film capaci ancor di più di rincoglionire i giovani e i meno giovani italiani. Continuiamo ad offrire squallore ai giovani e quelli ci ripagheranno con la stessa moneta.

      • Caro Paolo, se secondo te le multisala sono bei luoghi di ritrovo allora hai dei serissimi problemi. Vuoi che tuoi figlio si rincoglionisca guardando Natale in Sudafrica o qualche pagliacciata prodotta dalle multinazionali del cinema? Se vuoi questo non vuoi bene ai tuoi figli..aspetto con ansia la tua intelligentissima risposta.

    • non capisco il tuo commento!!!! non so quali sale cinematografiche hai frequentato te o quali sono i film che sei solito vedere, perch’è di squallido nei cinema c’è ben poco.. hai forse della rabbia repressa verso i giovani e la manifesti così? comunque certi commenti, poco intelligenti e sopratutto che non c’entrano niente con il contesto, tienili per te.
      Si sta parlando di un progetto che porterà occupazione, e mi pare che nella nostra zona ne abbiamo bisogno sopratutto per i giovani,e di non dover fare tanti km per passare una serata tranquilla

      • Cara maya, se non capisci non è colpa mia. Non capisco perchè sei così arrogante dal volermi imporre il silenzio. Chi sei tu per dirmi questo? Se a te piacciono le multisala io non so che farci, ma non posso non dire che si tratta di luoghi osceni in cui il cinema e l’arte non c’entrano niente. Quando i cinema proietteranno Bunuel, Leone e altri del genere allora varrà la pena preoccuparsi delle sale, ma sino ad allora le sale dovrebbero chiuderle e non aprirle.

        • O Caserio! Leone e Bunuel, bravissimi per carità, sono roba vecchia! Aggionati! ai giovani e meno giovani di oggi non interessano film del ’50-’60 … A noi giovani piace vedere film recenti e attuali, quindi AGGIORNATI! se vuoi rivedere quei bellissimi capolavori del cinema italiano / spagnolo (ti ricordo che la più grossa azienda cinematografica mondiale, è quella americana e se non ci credi ti invito a visitare “Universal Studios – Los Angeles”) perchè non investi i tuoi din din nella ristrutturazione del vecchio cinema di villacidro … li ci sta proiettare bunuel and company …

          penza:

          a Melzo. al multiplex Arcadia, sala Energia

          Posti
          630

          Schermo
          30m x 16.50m

          Proiettori
          Cinemeccanica Vittoria 8-MI,
          35mm,
          5/70mm (Large Format)
          8/70mm (Large Format)
          D-Cinema DLP CinemaTM CHRISTIE Digital Cinema projector, AVICA FilmstoreTM Digital Cinema server

          Suono Certificazione THX®, SDDS, Dolby® Digital, Dts 35/70, Dolby® Ex, Magnetico 70

          gli investitori spendono e investono fior di quattrini in tutta sta attrezzatura di roba per poi proiettare film di 50/60 anni fa ???

          ma qua dentro ci vado a vedere trasformer 3, fast 5 e anche Luca Medici ! huauha ma non sta roba che manco mi babbo guardava! 😀

  4. Ma allora non volete capire o non capite!!! Il problema non sta nel voler costruire o meno un cinema, ma se esiste un imprenditore seriamente interessato alla costruzione di un cinema. Se esiste questa reale possibilità ben venga. Ma ad oggi NON HO ANCORA VISTO UNA RICHIESTA PER LA COSTRUZIONE DI UN CINEMA. A buon intenditore poche parole!!!

  5. Una società sana si preoccuperebeb di aprire scuole, ospedali, teatri, musei, biblioteche e vere sale cinematografiche. Invece, amministrazione e cittadini, vogliono pub e multisala dove vedere filmacci di quint’ordine. Quando capirete sarà troppo tardi. Anzi, forse è già tardi.

  6. fino a prova contraria ognuno è libero di andare a vedere i film che più gli piacciono, e le proiezioni vanno scelte in base ai gusti delle persone (qualche volta le aziende seguono questa logica economica). Se c’è un interesse generale verso un cinema più colto stai sicuro che chi andrà a gestire il multisala non se lo farà sfuggire. Fa piacere che tu sia cresciuto a pane e Lynch ma imporre la tua dieta anche agli altri mi sembra un tantino forzato, non trovi?

    • Non dico che il cinema debba essere colto, ma che debba sicuramente essere libero e dignitiso. I film che propongono le multisale sono stupidi, squallidi e ignoranti…se uno li vuol vedere affari suoi, ma non vedo perchè esaltarsi tanto per una nuova struttura che ci propina quella monnezza!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.