Villaservice, Sollai: “Ancora una volta questa Amministrazione dice bugie in Consiglio Comunale”

1
I consiglieri Stefano Mais, Federico Sollai e Maura Aru

VILLACIDRO. Non si placano le polemiche sul bando della Villaservice per la ricerca di un Direttore Generale a cui non sono stati ammessi gli 8 candidati per la mancanza di requisiti. Dai banchi dell’opposizione il gruppo di Uniti per Villacidro, in più occasioni, ha chiesto in Consiglio Comunale chiarezza e trasparenza: “Apprendiamo con sconcerto che ancora una volta questa Amministrazione dice bugie in Consiglio Comunale in quanto, diversamente dai proclami fatti, la procedura di selezione si conclude con un nulla di fatto e con tempo e denari pubblici spesi inutilmente. Nell’ultimo Consiglio Comunale l’Assessore alle Partecipate Gessica Pittau aveva riferito del completamento delle procedure di selezione del nuovo DG, e informava anche che l’ufficializzazione dello stesso sarebbe stata ratificata in CDA e poi prontamente pubblicata prima di ferragosto sul sito internet della Villaservice”.

GESSICA PITTAU

“Le ultime notizie – dichiara il consigliere Giancarlo Carboni, capo gruppo di Assemblea Permanente – intorno alla Villaservice sono sconcertanti, se fossero confermate sarebbe il caso che la presidente Collu anziché fare comunicati fini a se stessi incontrasse quanto prima i Comuni soci portando una esaustiva rendicontazione contabile”. La mancanza di informazioni e trasparenza inizia a destare apprensione. “Un silenzio preoccupante – prosegue il gruppo di Uniti per Villacidro – che lascia trapelare inadeguatezza, come l’inadeguatezza dimostrata dalla Presidente di Villaservice, rappresentate di quest’Amministrazione, che non è riuscita ancora, in un anno di attività, a nominare un DG.

Lei stessa più volte aveva affermato che questa figura sarebbe stata la chiave che avrebbe dato una svolta per il salto di qualità alla società partecipata dal nostro Comune: solo parole a cui non seguono fatti. Sconcertati assistiamo sempre più al pressappochismo, ma soprattutto a una politica di sola propaganda e all’uso irragionevole di denaro pubblico, come quello usato per incaricare una società esterna per fare le valutazioni dei CV degli aspiranti DG, e che non ha portato evidentemente a nulla”.

A destare preoccupazione anche la mancanza dei dati di gestione della Villaservice: “In nome della tanto proclamata trasparenza – afferma Giancarlo Carboni – il CdA della Villaservice con lo staff tecnico sarebbe quanto mai necessario che incontrasse in una seduta congiunta tutti i consigli comunali per riferire del loro anno di gestione, rispondere agli ulteriori interrogativi che la gestione Collu ha portato, oltre che riferire quale piano industriale sia stato sviluppato per garantire almeno gli attuali livelli occupazionali da qui ai prossimi anni”. “Ci aspettiamo – conclude il gruppo Uniti per Villacidro –  che quest’Amministrazione e la Presidente di Villaservice si mettano a lavorare e finiscano di fare annunci e propaganda che non porta nessun risultato. Chiediamo rispetto per i Consiglieri di opposizione ma soprattutto per le Istituzioni che questi amministratori rappresentano, spesso tradendo la tanto sbandierata onestà e trasparenza”.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here