Rifiuti abbandonati nel parco di Villascema dopo il picnic

1

VILLACIDRO. Rifiuti abbandonati a ridosso di Ferragosto nel parco di Villascema. Accade anche questo nell’incontaminata località ai piedi del massiccio del Monte Linas. Bottiglie e piatti in plastica, carta, resti di cibo e pacchetti di sigarette lasciati all’ombra dei maestosi lecci che circondano i pochi tavoli rimasti nel parco. L’ignoranza, è proprio il caso di dirlo, dilaga tra gli escursionisti privi di quel briciolo di buon senso, che imporrebbe di non lasciare i rifiuti in mezzo alla natura. In questi anni non si fa altro che parlare di strategie “Rifiuti Zero”, differenziata spinta, ma senza una buona educazione ambientale, tutto questo, potrebbe rivelarsi un fallimento. Ormai le campagne sono cosparse di rifiuti ed è difficile immaginare cosa spinga le persone ad abbandonare spazzatura di ogni tipo, nonostante la miriade di servizi, gratuiti, a disposizione del contribuente. Appare sempre più evidente la necessità di un maggiore investimento in educazione ambientale, non solo nelle scuole, ma soprattutto per gli adulti che a loro volta dovranno farsi carico di educare i propri figli.

1 COMMENTO

  1. Non solo a Villascema si trovano rifiuti buttati a terra.
    Andando verso Magusu si può capire quante persone incivili esistano. Per esempio si trovano sparse bottiglie di vetro, pezzi di plastica e carta. Per non parlare dei tavoli e
    delle panchine…. in alcune zone son rimaste solo le strutture in ferro. Insomma….
    Un bellissimo luogo ma mal curato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here