Gli studenti del Liceo Piga al corso per operatori culturali museali

0
Studenti del Liceo Piga in una foto d'archivio

VILLACIDRO. Prosegue il percorso per gli allievi del 4° anno del Liceo Piga che seguono il corso di inserimento come operatori culturali museali. L’esperimento di un primo allestimento, accennato con la mostra “Dino Marchionni – Gli anni ’50 e ‘60” , vede la prima vera sperimentazione con la mostra, in corso,  di Vitaliano Angelini dal titolo “Le Forme e i colori del dire” inserita nel ciclo “La Sardegna e la Scuola di Urbino”. In questo contesto gli allievi hanno interagito con la Direzione Artistica, mettendo a frutto gli argomenti trattati  in occasione delle lezioni ; in particolar modo la mostra è stata preparata partendo dai luoghi di frequentazione dell’autore. Urbino è stato teatro delle innumerevoli manifestazioni culturali artistiche che hanno generato , con la presenza di alcuni tra i più importanti personaggi del rinascimento (Raffaello, Laurana, Bernini, Piero della Francesca) quella scuola che ancora oggi fa della sperimentazione  e del  rigore il suo tratto distintivo, al quale , ovviamente non si era sottratto sia  Vitaliano Angelini che   Dino Marchionni. Le immagini che accompagnano questo articolo sono l’esempio dell’applicazione degli allievi agli enunciati preparatori; la rappresentazione della prospettiva evocata dalla “Città Ideale“ di Luciano Laurana, prende forma nella disposizione di due pannelli posizionati in diagonale davanti all’opera “Trasposizione di elementi 1”, l’opera rappresentata nel manifesto della mostra.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here