Post Referendum, Muscas: “Villacidro è pronta per cambiare percorso”

0

Il commento di Antonio Muscas, ingegnere ed ex Consigliere Comunale di Villacidro, commenta il risultato ottenuto a Villacidro sul Referendum Costituzionale. “A Villacidro già da qualche tempo si è aperta una fase politica nuova confermata dal voto di domenica. E lo stesso risultato, così importante nella percentuale espressa dal NO, non consente a nessuna forza politica di accreditarsene i meriti. Le ragioni per cui i villacidresi hanno respinto la proposta di riforma sono le più diverse ma, nella sostanza, non hanno ceduto alle promesse e ai ricatti, non hanno gradito le passerelle di presidenti, ministri e viceministri, utili esclusivamente alla propaganda e a rimarcare il loro disinteresse e la loro incapacità di far fronte ai gravi problemi da cui il territorio è afflitto. Il gruppo politico che negli ultimi trent’anni ha dominato la politica locale, garantendosi il controllo del territorio attraverso i posti di potere, esce ancora una volta sonoramente sconfitto dal risultato del voto. Ma ancora una volta, a dare la misura della loro distanza e dell’incapacità di farsi interpreti delle reali necessità dei cittadini, è stata domenica l’anomala assenza fuori dai seggi, la totale mancanza di coraggio ad affrontare gli elettori, poiché consapevoli, evidentemente, di quale sarebbe stato l’esito del voto. Dopo aver investito tempo e ingenti risorse pubbliche in un tentativo maldestro di stravolgere la costituzione a favore di un ristretto gruppo di potere, non si sono presentati all’appuntamento, preferendo la partita della villacidrese a cui invece sono accorsi numerosi. Oggi Villacidro è pronta per cambiare percorso, ed è urgente risalire la china. C’è bisogno della collaborazione e della buona volontà di tutti. E perciò non si facciano illusioni improvvisati salvatori della patria: la qualità non si fa affidandosi ai santi e alla buona sorte”.

LASCIA UN COMMENTO